.

Nel nostro Paese il mondo della prevenzione e protezione incendi sta vivendo in questi anni un momento di profonda trasformazione grazie al passaggio da un approccio rigidamente prescrittivo ad uno di tipo prestazionale comprovato dall’entrata in vigore del cosiddetto Nuovo Codice di Prevenzione Incendi (D.M. 3 Agosto 2015).

Tale trasformazione deriva dalla necessità di uniformarsi alle tendenze globali in atto nei paesi dove l’approccio ingegneristico alla progettazione antincendio risulta all’avanguardia da anni sia con metodi analitici che con metodi prestazionali quali la Fire Safety Engineering (FSE).

Civile e Industriale

Attività svolte

Per questo, una visione a 360° delle problematiche di settore comporta necessariamente il ricorso a un approccio interdisciplinare capace cioè di adattarsi alle situazioni al fine di identificare la migliore strategia da adottare a seconda delle problematiche in analisi.

Sulla base di quanto sopra, le principali attività da me svolte in questo settore sono le seguenti:

quadratino

Progettazione preliminare ed esecutiva di impianti fissi spegnimento incendi quali:

- Impianti a gas (CO2, HFC-227, Novec1230TM, IG-541)
- Impianti ad aerosol condensato
- Impianti Sprinkler (a umido, a secco, a preazione)
- Impianti Water Mist - Impianti a diluvio
- Impianti schiuma a bassa, media e alta espansione del tipo a ugelli fissi e monitor
- Sistemi di rivelazione incendi
- Sistemi di vie di esodo - Gruppi di pompaggio e reti idranti interne ed esterne

Nota: Le sopracitate attività di progettazione vengono svolte in conformità alle principali Normative Nazionali (ad esempio UNI12845, UNI10779, UNI 9795), Comunitarie (EN) e Internazionali (NFPA, SFPE)
quadratino

Attività di Prevenzione e Protezione incendi ai fini dell’ottenimento dei Certificato di Protezione Incendi (CPI)

per attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco (D.Lgs 8 marzo 2006, n. 139, D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151, DM 7 Agosto 2012, D.M. 3 Agosto 2015, DM 9 maggio 2007, DM 20 Dicembre 2012, D.M. 10 marzo 1998 e altre ancora)
quadratino

Analisi di Rischio Incendio ed Esplosione a bordo eseguite con tecniche qualitative, semi quantitative, quantitative e attraverso metodologia FSE (Fire Safety Engineering)

quadratino

Analisi delle distanze di sicurezza, delle caratteristiche di resistenza e reazione al fuoco di strutture, edifici ed elementi

quadratino

Elaborazione Piani di Emergenza e Strategie Antincendio (SGSA)

quadratino

Valutazione dei Rischi di esplosione (gas e polveri)

con identificazione delle sorgenti di emissione e relativo grado, identificazione delle sorgenti di innesco, classificazione delle aree, identificazione delle misure di protezione da esplosione, elaborazione li linee guida e procedure per la gestione del rischio di esplosione,
quadratino

Analisi ed Elaborazione di Capitolati, Specifiche Tecniche di Progetto e di Acquisto

quadratino

Perizie tecniche di eventi di incendio ed esplosione

quadratino

Investigazioni Anticendio

quadratino

Analisi di rischio in ambienti di lavoro ed elaborazione piani di sicurezza (secondo D.Lgs. No.81/08)

quadratino

Formatore in ambito sicurezza sul lavoro per i settori antincendio (rischio basso e medio), rischio elettrico tipo PES-PAV-PEI, spazi confinati, Uso carroponti, Uso dei dispositivi di protezione individuali, Movimentazione Manuale Carichi. Videoterminalisti.

.

Verifica della conformità e rispondenza alle Normative vigenti degli impianti
ad uso civile ed industriale

Nautico/Marittimo/Offshore



Sulla base delle principali Normative di riferimento Solas Chaper II-2/3, Circolari MSC, International Code for FireSafety Systems (FSS Code),
European Maritime Directive (MED), US Coast Guard, Regolamenti tipo MIL, MODU, Regolamenti IACS tipo Rina, Lloyd’s, GL-DNV, BV ABS, CCS, RMRS, ecc.) ...



Maggiori info

CONTATTI

Compila il form a lato, sarai ricontattato tempestivamente


Ing.Alberto Faravelli Genova, Italia
P. IVA 02376210999
Cellulare +39 393 4539033
Mail: alberto.faravelli@fastwebnet.it

Autorizzo il trattamento dei dati ai sensi del decreto legislativo n. 196/2003. Ho letto l'informativa sulla privacy